"Music For Love" quando la musica suona per l'Africa


Quando si parla di Africa io sono felice. Mi rallegra il cuore il ricordo dell'odore della terra, i colori che si creano grazie alla magia del sole che incontra la natura, il sorriso della gente che con niente crede di avere tutto ciò che gli basta.. e forse è proprio cosi.

Ognuno di noi credo che almeno una volta nella vita si sia ripromesso di partire per l'Africa per aiutare chi è meno fortunato di noi. Noi abbiamo tutto e molti di loro niente.

Ma la forza di persone e cuori possono fare tanto insieme e quando collaborano si crea una rete indistruttibile che passo passo può cambiare il mondo.

Per questo non mancherò sabato 27 maggio al teatro Politeama di Prato per il concerto organizzato da Franco Nannucci e Francesca Arena in onore delle loro associazioni benefiche nei paesi più poveri dell'Africa.

Una gara solidale a cui prenderà parte un team di artisti di primo livello: suoneranno dal vivo Fabrizio Bosso e il suo Quartetto, con gli interventi di Karima, Walter Ricci, Riccardo Onori e dell'ensemble d'archi, arrangiato e diretto dal maestro Paolo Silvestri. Artisti di fama internazionale, che proporranno al pubblico pezzi di ieri e di oggi, non solo in chiave jazz.

All’appello di Franco Nannucci hanno risposto, in queste settimane, cittadini da tutto il mondo: in tantissimi hanno deciso di dare un contributo, alimentando la catena umanitaria che consentirà di migliorare le condizioni delle scuole, di realizzare nuove strutture per l’assistenza, di garantire cibo e acqua alle popolazioni di Senegal, Costa D’Avorio, Sierra Leone, Tanzania, Burkina Faso, Sud Sudan e Kenya. Tutte operazioni che portano il nome dell’associazione Fabrizio Meoni Onlus, nata dopo la scomparsa del grande campione toscano. Un aiuto concreto è inoltre già stato inviato anche in Italia, nelle zone duramente colpite dal terremoto. I fondi sono stati indirizzati alla comunità di Leonessa e altri saranno resi disponibili per la ricostruzione.

Della maratona solidale fa parte anche l’associazione Il Tesoro nel Campo, di Luca Calvani e Francesca Arena, che opera principalmente nel piccolo orfanotrofio di Timboni, in Kenya, dove un centinaio di bambini vive senza genitori o familiari. L’obiettivo, in questo caso, è dar vita ad un polo formativo per giovani adulti, che sorgerà poco lontano dall’orfanotrofio: qui nasceranno vere e proprie botteghe dei mestieri per trasmettere ai ragazzi competenze spendibili nel proprio Paese.

L'Intervista


Featured Posts
Recent Posts

© 2023 by PlayPlay. Proudly created with Wix.com