Stamani all'Obihall le anteprime dei concerti che ci aspettano il prossimo autunno


Il livello artistico dei cartelloni è sempre più alto e Firenze non si tira indietro ma anzi risponde a suon di ospiti e spettacoli di portata internazionale. Proprio adesso che siamo alle porte di un'estate che si prospetta indimenticabile con concerti unici grazie all'enorme rassegna organizzata al Visarno Arena. Ma sarà solo un bel rodaggio che scalda i motori per un autunno che promette altrettante emozioni, grazie anche al sostegno di Banca Cambiano 1884 Spa, partner di Obihall, Prg e Antico Teatro Pagliano, che da tempo firma le stagioni del Teatro Verdi. Questi gli argomenti di cui si è parlato stamattina durante la conferenza stampa al Teatro Obihall di Firenze.

Ma è la musica protagonista incontrastata quindi via con Ligabue, Gianna Nannini, Biagio Antonacci, Massimo Ranieri, James Blunt e Fabri Fibra che sono solo alcuni dei nomi degli artisti che arriveranno nella nostra città.

Due musical da record come il “The Rocky Horror Show” e “Mamma Mia!”con un cast tutto italiano, tra gli altri Luca Ward, Paolo Conticini, Sergio Muniz e Sabrina Marciano ed infine la spettacolare “Symphony of the Goddesses” tratta dalla saga “The Legend of Zelda”. Dedicata ai fan del wrestling, invece, la serata di domenica 12 novembre al Mandela Forum, che vedrà i campioni della WWE e le sfide a tempo di hard-rock.

La stagione si aprirà venerdì 22 e sabato 23 settembre con gli attesissimi concerti di Ligabue al Mandela Forum: si recuperano le date dello scorso marzo, annullate a causa del problema alle corde vocali che ha afflitto il rocker. Tutto risolto, si riparte con la grinta di sempre!

Altro big, altro disco fresco di stampa e altro pienone assicurato: il nuovo tour di Biagio Antonacci debutterà venerdì 15 dicembre proprio dal Mandela Forum, a poche settimane dalla pubblicazione del nuovo album.

“Con una storia di oltre centotrenta anni, Banca Cambiano 1884 Spa coniuga quattro elementi presenti nel proprio dna: tradizione, innovazione, cultura e solidarietà. Dove cultura è arte, spettacolo, sport: tutto quanto insomma è connesso con il senso di comunità e di bene comune. Perché la cultura è aggregante: assistere a un concerto, visitare una mostra o assistere a una partita, oltre a favorire le relazione tra le persone, e migliorare la qualità della vita, è volano di sviluppo ed economia” dichiara Paolo Regini, presidente di Banca Cambiano 1884 Spa.


Featured Posts
Recent Posts

© 2023 by PlayPlay. Proudly created with Wix.com