Sanremo2017: picco di share per la prima del Festival, stasera Robbie Williams e si parte con le nuo


Ci siamo tolti il "dente" del debutto.. direi senza dubbio che questo è il Sanremo di Maria De Filippi e non sono io a dirlo, ma l'aria che si respira qua all'interno dell'Ariston e nei dintorni.

Tante cose sono accadute, con l'apertura con l'omaggio di Tiziano Ferro al grande Luigi Tenco che ha subito fatto saltare tutti dalle poltroncine rosse, grazie ad una voce ben posata e rassicurante come era quella del grande cantautore. Da applausi anche l'esibizione con l'immensa Carmen Consoli con "Conforto", apprezzata moltissimo dal pubblico in sala e anche dalla stampa.

Spazio anche per le polemiche della figlia di Claudio Villa, indignata per il poco riguardo nei confronti del padre. A mio modo di vedere, polemiche inutili dal momento che Luigi Tenco è morto qui, durante il Festival ed è stato un momento che ha messo un segno alla storia del Festival e per il quale non si poteva far finta di niente, nel 50esimo anniversario della sua morte.

Proseguiamo con Crozza che, ieri sera nella sua copertina in collegamento da Milano, ha dato il suo contributo, pieno di ironia (anche un po' scontata), dallo stipendio di Salvini, in polemica a Conti, all'appunto, come da copione, su Renzi che consiglia di non personalizzare mai al patron della manifestazione, "perché da Obama al panettone Bauli è un attimo". Spazio anche all'ironia sul passato lavorativo dei due conduttori, uno nell'ambito della magistratura, l'altro all'interno delle banche toscane e che,come da battuta del comico, probabilmente li avrebbe fatti ugualmente incontrare.

Spazio poi a Nicola e Valeria, i nomi d'arte scelti da Paola Cortellesi e Antonio Albanese per la loro esibizione canora al Festival di Sanremo. La coppia di comici, saliti sul palco dell'Ariston per promuovere il loro nuovo film "Mamma o papà", si è esibita in modo ironico sui vecchi successi sanremesi.

Inizia poi la gara, con i primi undici big chiamati ad aprire questa edizione del festival.

Si parla tanto di quanto la musica di Sanremo sia vecchia quanto gli anni da cui è trasmesso, quando in realtà ho sentito delle belle produzioni musicali. Elodie è la prima in ordine di uscita, e a cui vorrei fare i complimenti, in un pezzo d'altri tempi, dove si legge chiara la mano della sorella maggiore Emma Marrone che le ha regalato il testo. Ma anche una voce piena e rassicurante, con parole scritte popolo forse, ma con l'interpretazione è riuscita a fare centro, tanto è che nei risultati stamani in conferenza stampa viene fuori che su di lei c'è stato un bel picco di share.

Tocca poi a Fabrizio Moro, vecchia conoscenza del Festival, nato proprio dalle viscere dell'Ariston, con Portami Via, voce graffiata e un testo che parla dell'amore sofferto a cui ormai ci ha spesso abituato ma nonostante questo ho sempre un pò di pelle d'oca quando lo sento cantare. E vado a capoverso per lei, la regina della prima puntata del Festival, annunciata già come possibile vincitrice di questa edizione da prima che si candidasse, Fiorella Mannoia con Che sia benedetta, canzone che arriva diretta al cuore, testo bellissimo, scritto da una delle autrici che preferisco al momento sulla scena, Amara, anche lei vecchia conoscenza di Area Sanremo, che ha regalato un dono bellissimo a colei che, con la sua interpretazione, si è decisamente guadagnata, per il momento il titolo di regina del festival, senza voler "gufare" particolari avvenimenti.

Avanti con Samuel, nel suo lavoro è un maestro, che con Vedrai ci ha regalato un bel momento musicale, forse fin troppo riconducibile ai Subsonica, ma dovevamo attenderci questo vista la "pasta" musicale in cui vive e del quale si nutre da anni e anni. Ermal Meta, Vietato morire, un bel messaggio contro le violenze domestiche ed una dolcezza infinita per questo musicista che tanto ha da raccontare e del quale, secondo me, sentiremo parlare nel tempo.

Appunto polemico. Clementino non doveva essere mandato al ripescaggio. Bel testo, scritto da Marracash, e la luce che brillava negli occhi di quel ragazzo, secondo me, andava premiata. I suoi sono sempre messaggi positivi, con un rap consapevole e non aggressivo che tanto serve a questa kermesse.

Ed il bilancio del debutto è stato al centro della conferenza stampa con Carlo Conti e Maria De Filippi che hanno avuto lo spazio per elencare con un po' di numeri. - 50,4% di share - ascolto media 11,4 milioni di telespettatori - persone passate sul canale del festival 27 milioni e 300 mila

Il festival unisce, e questi dati lo dimostrano soprattutto nei momenti di condivisione come quello dell'esibizione emozionate di Tiziano Ferro su Luigi Tenco.

Parla Carlo Conti: "Sono felice oggi, moltissimo visto che è il compleanno del "mi figliolo" (detto alla fiorentina, ndr) che fa 3 anni, Matteo" esordisce il conduttore. "Grazie dell'affetto, fare questo trittico con questi risultati anno dopo anno, vuol dire che probabilmente pedaliamo bene e dobbiamo continuare cosi, ma già questo passettino in avanti, questa progressione, è meravigliosa vuol dire che il team funzione e abbiamo costruito qualcosa che piace."

Conti è sorridente quando parla di Maria De Filippi, "ho trovato quasi una sorella, una sintonia perfetta, è sinceramente il festival che sognavo. Maria è professionale, mi piacciono le parole che usa, come si muove in scena. E' tutto quello che sognavo e ovviamente ringrazio tutti per il grande affetto dimostrato nei miei confronti."

Poi tocca a a Maria "Nazionale", "molto soddisfatta e contenta" del risultato, a parte la gaffe che ha rischiato di farla cadere proprio mentre parlava degli Eroi di tutti i giorni. "Sono molto felice per Carlo e per la Rai, il festival è una bella maratona per noi e per voi, lui è molto tranquillo io non lo ero ma ho cercato di essere me stessa e basta. Un grazie particolare va a Piersilvio Berlusconi, che ieri le ha fatto recapitare dei fiori con un biglietto ("sono con te"), e non ha esitato a ringraziare tutto il gruppo Mediaset per l'appoggio in questa esperienza..

Big: Bianca Atzei Marco Masini Nesli e Alice Paba Sergio Gigi D'Alessio Michele Bravi Paola Turci Francesco Gabbani Michele Zarrillo Chiara Ragie e Giulia Luzi

Nuove Proposte: Marianne Mirage Guasti Braschi Leonardo Lamacchia

Apre Hiroki Hará poi ospite Francesco Totti, Kenau Reeves, Giorgia, Biffi Clyro, Salvatore Nicotra e l'attesissimo Robbie Williams.

Non resta che aspettare la seconda puntata di questo Festival 2017.

Conferenza stampa di Marianne Mirage a poche ore dal debutto sul palco, sarà la prima ad esibirsi stasera. Le canzoni fanno male è attualmente il brano più trasmesso in radio.

Conferenza stampa di Marianne Mirage a poche ore dal debutto sul palco, sarà la prima ad esibirsi stasera. Le canzoni fanno male è attualmente il brano più trasmesso in radio.


Featured Posts
Recent Posts