Tutti scrivono Sanremo: prima conferenza stampa dal Pala Fiori con i padroni di casa


Ci siamo, la 67esima edizione del Festival di Sanremo è pronta per cominciare.

E come sempre lo fa in gran stile; alle 14 di questo pomeriggio c'è stato un allarme bomba all'interno della Sala stampa al Pala Fiori che ha creato confusione tra gli addetti ai lavori, che sono stati fatti evacuare immediatamente per far si che gli artificieri potessero constatare la situazione con i cani.

Maper fortuna si è trattato solo di un falso allarme e già alle 15, tutta la stampa ha potuto ricominciare a ritmi serrati il proprio lavoro.


Giornalisti, fotografi e operatori dell'informazione sono già tutti schierati davanti ai pc e davanti ai monitor pronti a questa guerra mediatica che tra poche ore avrà inizio.

Stamani alle 12.30 c'è stata la prima conferenza stampa con il Sindaco di Sanremo, Carlo Conti e la tanto attesa Maria De Filippi, blindatissima in albergo fino a questa mattina e per questo già sotto attacco dai fotografi.

Il padrone di casa è al suo terzo Festival, dalle voci forse anche l'ultimo, ma la musica quella si, resta al centro in tutti i suoi aspetti, 22 Big ( 4 in più dello scorso anno), le Nuove Proposte saranno in testa al festival partendo già dalla seconda serata, ma anche lo spazio con "Sarà Sanremo" e il ritorno del Dopo Festival, a grande richiesta con Nicola Savino e la Gialappa's.


Con il claim «Tutti cantano Sanremo», ha detto Carlo Conti, ci sarà la possibilità di «rendere omaggio alle forze armate e agli eroi di ogni giorno». Sarà infatti martedì la prima serata dove si parlerà e si ricorderà gli Eroi di tutti i giorni, le forze dell'ordine impegnate nelle emergenze degli ultimi giorni e rendendo onore a quello che fanno ogni giorno per noi.

Sabato ci sarà anche un collegamento con una forza di pace italiana in Kosovo per parlare di missioni pacifiche nel mondo.

Ma ancora si parlerà di un problema quanto mai attuale, come il bullismo, con l'intervento di Paola Cortellesi e Antonio Albanese e Diletta Leotta.


Tornando nel vivo, quasi tutti gli ospiti nazionali e internazionali confermati con l'aggiunta di Robin Schulz.

Zucchero per la prima volta super ospite, e Mika molto contento di essere tra gli ospiti italiani.


Ma ancora Keanu Reeves, Roul Bova e Rocio, la coppia Cortellesi e Albanese, Alessandro Gassman e Riccardo Giallini e poi Giusy Buscemi, Alessandra Mastronardi e Diana del Bufalo, protagoniste della nuova fiction "Studio1" in onda prossimamente.

Ci saranno anche Brignano, Insinna e Cirilli che formeranno un trio comico, e subito Carlo ha sottolineato trattarsi della risposta romana al grande successo di Conti-Panariello-Pieraccioni ancora in tour da mesi.

Ogni serata sarà aperta da Maurizio Crozza, prestato gentilmente da Nove, per aprire ogni serata con 15 minuti di copertina.


Un secondo ma attesissimo intervento è stato quello della prima donna di questo Festival, Maria De Filippi, "L'emozione è tanta" ha detto Maria. "Mi ha colpito una frase di Ravel: la musica deve prima emozionare e poi colpire l'intelletto. Ecco questo è successo a me quando ho ascoltato tutti i brani scelti da Carlo."


Continua raccontando come tutto è partito, il perché ha accettato l'incarico in questa 67esima edizione, e lo fa spiegando serenamente che forse è perché semplicemente non esiste un buon motivo per dire di no. Ovviamente non è un dovere civile ma per chi fa questo lavoro resta un onore.





Il Festival si aprirà con il numero spettacolare del fenomeno dell'illusionismo Hiroki Hara, vincitore di American's Got Talent, una sorpresa per il pubblico italiano che probabilmente non conosce il ragazzo giapponese con un talento davvero fuori dal comune.





Stasera alle 20 primo Red Carpet d'inaugurazione con i cantanti in gara quindi non resta che rimanere incollati sulle nostre frequenze web per restare aggiornati passo passo.



Featured Posts
Recent Posts

© 2023 by PlayPlay. Proudly created with Wix.com