ORKESTRA RISTRETTA - IL CONCERTO, 29 settembre carcere di Sollicciano ore 21 VIETATO MANCARE


Si vive di esperienze uniche e di realtà immaginate, questo è il fatto principale.

Un'estate insolita quella passata dentro Sollicciano, il carcere fiorentino dove ormai da anni Massimo Altomare porta avanti il progetto di Orkestra Ristretta, una realtà creativa, liberatoria e rieducativa all'interno di un luogo cosi privo di anima come quello che può essere un penitenziario di quella imponenza.

Sono entrata lì a febbraio con l'obbiettivo di realizzare un docu-film (in uscita questo inverno) su questa Orkestra particolare, formata da detenuti dalle pene più disparate e dalle condanne spesso troppo lunghe per non lasciarsi andare a quella libertà creativa e musicale, nella quale Massimo li accompagna con la sua fedele Fender Telecaster passo passo, da anni..

Mi sono ritrovata parte di un mondo a se, complicato e ostile all'apparenza ma tanto fragile al suo interno, fatto di tempi serrati, di discorsi interrotti, da blindi che si chiudono, codici ben precisi e cervelli avvolte troppo svegli, ma anche di sorrisi e rapporti che hanno un processo tutto loro, come se il tempo li dentro non avesse tempo.

Massimo Altomare è il cuore che batte dentro il teatro, i ragazzi cambiano nel tempo, perché li dentro tutto in un attimo può cambiare, trasferimenti lampo nella notte, stati d'animo repentini e una forte tensione evolutiva che si mantiene costante nel tempo.

Ci sono stati mesi di riprese e di prove fatte con l'ansia che non ti abbandona, di scambio e di parole che corrono veloce su fogli stropicciati ed emozioni forti, provate e "vomitate" poi in microfoni attempati ma che non li abbandonano mai.

Orkestra Ristretta ha trovato negli anni la sua dimensione, nata come un progetto multiculturale e di scambio, ha trovato una sua dimensione nell'hip hop street, quel rap maledetto da vicolo di periferia, dove si raccontano fatti lontani dall'immaginario collettivo ma dal quale un po' tutti siamo affascinati.

Ed ecco allora che nascono inediti fantastici, dove si scambiano flow da censura a ritornelli in dialetto arrangiati con melodie partenopee, dove non si ha paura di mostrare la faccia, dove si mettono in gioco i propri sentimenti e la propria storia al fine di far uscire queste barre fuori da sbarre troppo pesanti.

ORKESTRA RISTRETTA - IL CONCERTO sarà un live show organizzato, all'interno del carcere di Sollicciano, con il sostegno fondamentale di Tempo Reale ( che aprirà il Festival proprio da Sollicciano) per rendere pubblico il lavoro di un anno e concluso con il raggiungimento di un primo obbiettivo che ci rende molto orgogliosi, ovvero l'uscita di "Otto" il primo album di inediti di Orkestra Ristretta, dal 29 settembre in tutti i negozi di dischi e in digitale, con etichetta GoodFellas.

Si tratta di un disco dalle influenze più varie, sono otto tracce di vita vera, respirata e consumata fino alla fine. Alex, Mattia e Giovanni ci hanno messo le parole e la voce per raccontare le loro realtà e le loro storie. Simone si perde tra le corde di una chitarra e Met rilega tutto con il pianoforte in una miscela davvero eccitante, arrangiata con maestria dal maestro Altomare.

Sarò un concerto all'altezza delle aspettative, sarà una serata che non si scorderà molto facilmente!

Avete tempo di prenotare il vostro posto al concerto fino al 18 settembre inviando una mail a sos@temporeale.it con la foto del documento e un recapito telefonico.


Featured Posts
Recent Posts