Settembre Prato è Spettacolo!


Che Spettacolo Prato a Settembre! 17 giorni di appuntamenti: Il ritorno dalle vacanze non è mai stato così bello. Settembre è il mese nel quale ci si sente un po' orgogliosi di vivere qui, il mese durante il quale bambini di ogni nazionalità si riempiono gli occhi di antichi costumi, bandiere e dolciumi, il mese durante il quale i turisti arrivano in città e non capiscono come mai non erano mai venuti prima in questa strana interessante e piacevole città.

Le persone arrivano da varie parti d'Italia per assistere ai concerti, la città pullula di curiose visite guidate e di appuntamenti con l'arte e tutte le associazioni e le istituzioni culturali cittadine fanno a gara per offrire il meglio delle loro programmazioni.

Tutto questo sarà la seconda edizione di Settembre| Prato è Spettacolo, il Festival organizzato da Fonderia Cultart in collaborazione con il Comune di Prato e con il contributo di Esselunga che si conferma official sponsor della manifestazione. Gold Sponsor di questa edizione sono Chianti Banca e Patrizia Pepe.

Con la partecipazione di Publiacqua, Asm e Programma Ambiente. E' esattamente questo spirito collaborativo, orchestrato da Fonderia Cultart, che rende Settembre Prato è Spettacolo un Festival unico nel suo genere: non si tratta solo di un festival di musica ma di un ricco cartellone di eventi di sport, cultura, arte, cibo ed appuntamenti per i più piccoli composto da un incredibile numero di attività, pensate per offrire divertimento di qualità ed accrescimento culturale per ogni tipo di pubblico. Diciassette giorni consecutivi di eventi, oltre 70 iniziative, di cui molte realizzate in collaborazione con gli oltre 30 soggetti partner. Dopo le grandi soddisfazioni dello scorso anno, il Festival si ripropone con qualche piccola ma significativa novità, prima fra tutte l'aggiunta di una nuova location che offrirà iniziative dedicate all'infanzia: dal 2 all'11 settembre infatti Piazza Santa Maria in Castello sarà “La piazza dei Piccoli”. Anche per quest'anno l'Arena di Piazza Mercatale sarà dedicata allo sport, con quattro partite dell'antico gioco della Palla Grossa (una in più dello scorso anno) e con molti altri eventi tra cui la partita di Beach Soccer tra Italia e Brasile, il cui ricavato andrà in beneficenza al Progetto Prama, la Fluo Run e l'ultima sfida del pugile Francesco Di Fiore.

Nel giardino di piazza Mercatale si svolgerà per la prima volta a Prato il Finger Food Festival che abbina il cibo “mangiato con le mani” alla musica dal vivo.
 Ed infine, il grande palcoscenico di Piazza Duomo, che quest'anno presenterà i concerti di grande richiamo, pensati per pubblici diversi, ma tutti di enorme spessore artistico.

L'appuntamento con la musica indie sarà il 2 settembre, con una serata speciale, unica sul panorama nazionale che vedrà sullo stesso palco i Verdena ed i Marlene Kuntz. Goran Bregovic e la sua Wedding and funeral band infiammeranno Piazza Duomo il 3 settembre, mentre il 4 settembre la splendida cantantessa siciliana Carmen Consoli sarà a Prato per l'unica data toscana del suo tour.

Elio e le storie Tese anche loro nell'unica data in Toscana dell'estate celebreranno il loro fortunatissimo 2016 il 5 settembre.

Gran finale poi con uno dei gruppi più attesi dell'estate italiana: gli Air gli inventori del french touch, saranno a Prato il 6 settembre dopo il successo riscosso al Primavera sound di Barcellona.

Straordinario anche l'open set che precederà il concerto degli Air: i Public Service Broadcasting, il duo britannico sarà infatti a Prato per una delle pochissime date in Italia. La data degli Air è inoltre l'ultimo evento della Pratoestate 2016.

Il 7 settembre infine, il tradizionale concerto ad ingresso libero della Camerata Strumentale Città di Prato , l'orchestra della Città diretta dal carismatico Jonathan Webb : ospite della serata la voce seducente di Cristina Zavalloni, artista che incrocia l'esperienza più sofisticata del jazz con il canto lirico e che è una delle rare, autentiche eredi della leggendaria Cathy Berberian. In programma brani di Cole Porter, George Gershwin, Kurt Weill e dei Beatles, alte nati a intermezzi orchestrali coerenti con l'eccezionalità di un'ospite «Sophisticated Lady».


Featured Posts
Recent Posts

© 2023 by PlayPlay. Proudly created with Wix.com