L'america ha detto si al diritto di amarsi liberamente; un piccolo passo per l'uomo ma un gr

"Gay and lesbian couples now have the right to marry, just like anyone else", così Obama ha twittato la storica decisione per gli Stati Uniti.

Perchè è cosi che doveva andare in un mondo dove spesso i diritti civili e i valori morali vengono calpestati, che almeno si tenga alto il diritto sacrosanto di amare liberamente, senza ostacoli, senza paure, e con la certezza di poter contare sempre e per sempre sulla persona amata.

Il diritto al matrimonio ora è per tutti. La Corte Suprema degli USA ha dichiarato incostituzionali le leggi statali che vietano il matrimonio tra persone dello stesso sesso; adesso si parlerà di matrimonio e basta. Non di matrimonio gay. L'unione è tra due persone in America adesso, punto.

Questo è un grande passo storico per gli Stati Uniti d'America, per i suoi cittadini e per tutto il mondo che davanti ad un cosi profondo atto civile dovrebbe solo, fare lo stesso..

GettyImages-105065421.jpg

Queste sono le parole del giudice Anthony Kennedy, primo sostenitore della causa:

"Nessuna unione è più profonda del matrimonio, dato che contiene gli ideali più alti di amore, fedeltà, devozione, sacrificio e famiglia. Unendosi in matrimonio, due persone diventano qualcosa di più grande rispetto a cos’erano prima, separatamente. Come hanno dimostrato alcuni dei querelanti in questo caso, il matrimonio implica un amore che può durare anche oltre la morte. Affermare che questi uomini e queste donne non rendono onore all’ideale di matrimonio sarebbe irrispettoso. Lo rispettano a tal punto che lo desiderano per sentirsi pienamente realizzati. La loro speranza è quella di non essere condannati a trascorrere la vita in solitudine, esclusi da una delle più antiche istituzioni umane. Chiedono di essere trattati davanti alla legge con la stessa dignità delle altre persone. La Costituzione dà loro questo diritto."

#hungry4humanrights

111866-md.jpg


Featured Posts
Recent Posts